Telpress Italia S.p.a.

  • Le date

    Data di fondazione     1983

     

  • Le altre date

    Data di avvio delle attività    1983

    Data riconversione     1989

  • Le sedi

    Sede principale : Via Maestri del Lavoro n 1/B – 02100 Rieti

    Recapiti: Tel.: 06 3216304

    URL sito aziendale: http://www.telpress.it

  • Le altre sedi

    Ufficio Commerciale e di rappresentanza : Roma Piazza della Libertà, 13

    Ufficio Commerciale: Milano

    Ufficio Commerciale e di rappresentanza: Den Haag (Olanda)

  • L'ambito produttivo

    Editoria, informazione e audivisivo

  • L'impresa approfondisce

    Impianti: Progettazione e gestione impianti editoriali per agenzie di stampa e giornali; concentratori di flussi di agenzie di stampa per uffici stampa; reti geografiche di distribuzione dati e notizie;

    Servizi: rassegne stampa dai giornali e dal web, monitoraggio in tempo reale diffusioni radio TV.



  • Il profilo e l'identità

    L’azienda Telpress nasce nel 1983 come azienda familiare dei fondatori Pasquale D’Innella Capano e Carmen de Rienzi . Lo scopo dichiarato della nascente società è quello di sostituire le telescriventi utilizzate dalle agenzie di stampa per la diffusione delle notizie.  Si introduceva il  microprocessore nel mondo dell’informazione che diveniva presto il mezzo di fruizione delle notizie direttamente sulla scrivania dei giornalisti in redazione e dei comunicatori negli uffici stampa. Erano gli anni in cui nascevano anche i futuri colossi Macintosh e Microsoft con i loro marchi Apple e PC-Microsoft.



  • L'impresa si descriveOpen or Close

    Con Telpress la notizia si trasforma in commodity pronta all’uso e ad essere introdotta in pagina direttamente dai redattori dei quotidiani e delle riviste.  Anche le agenzie economiche utilizzano Telpress per la diffusione dei dati di borsa ai borsini delle banche. Telpress consente ai dati di borsa di scorrere in tempo reale nelle vetrine delle banche attirando i clienti investitori. Sono gli anni del boom della borsa in Italia ed in tutta Europa.

    Si diffonde anche l’informatica da scrivania con i sistemi di controllo e gestione. Con le news nei video e nelle memorie a disco Telpress si rende un potente facilititatore dell’utilizzo dei computer da parte dei manager e anche dei giornalisti.

    Un impianto Telpress è stato sempre ben visibile ogni anno accanto alla scrivania del Presidente della Repubblica durante il suo discorso di fine anno alla nazione.

    In tutta Europa, oltre quarantamila scrivanie si sono presto dotate di un impianto Telpress.

    Oltre alle agenzie italiane ANSA, AGI, AdnKronos, Radiocor, ASCA, DIRE, ITALPRESS e altre ancora, diventano presto clienti Telpress le agenzie francesi AFP, la spagnola EFE, la portoghese LUSA, la norvegese NTB, la Svedese TT, la tedesca DPI, la agenzia svizzera ATS per un impianto a Njadema in Chad, e le agenzie di Albania ATA, di Algeria APS. La agenzia britannica Press Association si unisce a Telpress in una joint venture per servire il Regno Unito e l’Irlanda. Anche la agenzia Olandese ATA e la belga BELGA si uniscono a Telpress in progetti di grande impatto sulla loro diffusione locale e internazionale. I prodotti Telpress hanno interessato ed ancora interessano le agenzie americane Associated Press e DJ. Fra le piu’ recenti realizzazioni di Telpress ci sono la agenzia di notizie TMNews (già APNews e oggi riunita con la redazione ASCA), la agenzia fotografica e di notizie  LaPresse che raccoglie e distribuisce in Italia da e per l’estero i maggiori feed foto e news internazionali, la agenzia sportiva Italpress che produce anche feed generalisti per molte regioni italiane e anche per mercati esteri del mediterraneo.

    Nascono anche negli anni 90 i primi sistemi di taglio elettronico Telpress per la realizzazione delle rassegne stampa domestiche.

    Terminato il boom delle borse, con la crisi dei giornali e delle agenzie di stampa, iniziata nei primi anni del nuovo secolo, Telpress converte i sistemi di taglio dei giornali in impianti di rete per i servizi centralizzati di produzione delle rassegne stampa (agenzie di rassegna stampa).

    Oggi la società integra i sistemi di lettura delle agenzie con sistemi di selezione e lettura degli articoli di rassegna e di accesso al web. Utilizza soluzioni integrate innovative per seguire e monitorare i flussi di diffusione delle radio/TV internazionali, nazionali e locali. Utilizza soluzioni avanzate e del tutto uniche per la gestione remota degli impianti di registrazione con dispositivi di  trascrizione automatica della voce (voice to text) e di classificazione semantica computerizzata dei testi. Infine, grazie alla disponibilità di oltre 10 milioni di articoli di giornali, Telpress possiede una delle più grandi banche dati disponibili in Italia per la analisi della pressione mediatica e il bilancio di efficacia della comunicazione mediatica economica, commerciale e politica.

    Le caratteristiche peculiari dell’impresa:

    Tutti i prodotti Telpress sono oggi rivolti alla comunicazione personale e da scrivania ed in mobilità. Telpress NewsReader è un lettore di notizie disponibile da scrivania o  scaricabile come app dagli store di Microsoft, Apple e BlackBerry. Analogamente il browser multimediale Telpress Sipario raccoglie le rassegne stampa dai giornali, dal web e dai canali radio/TV ed è anch’esso disponibile dagli store dei dispositivi mobili piu’ comuni.

    Rassegne tematiche e scenari generali di settore sono fornibili  da Telpress a canoni particolarmente convenienti.

    Per le grandi aziende sono disponibili rassegne complesse e ragionate associate a sintesi di scenario e analisi qualitative, quantitative e comparative con andamenti dei corsi di borsa e altri indicatori di efficienza operativa dell’ufficio stampa e degli organi di governo societario.

    Con Telpress l’ufficio stampa acquisisce i riferimenti necessari a modulare la comunicazione per prodotti, per attività istituzionali e per media evidenziando i key fact , misurandone la efficienza  come media movers, e gestendo quindi i  key media nella loro influenza come market movers.

    Tutti i prodotti e le soluzioni Telpress sono rivolti a soddisfare direttamente gli utilizzatori riservando loro tutti e solo i fatti di interesse per le loro responsabilità, per le loro attività e per i loro prodotti.

    Il patrimonio culturale posseduto:

    30 anni di esperienza nel mondo delle tecnologie per la comunicazione e una penetrazione nel mondo delle agenzie di stampa, dei giornali e degli uffici stampa di grandissima rilevanza. Un marchio riconosciuto e rispettato in tutta Europa.

    – Il patrimonio architettonico

    Un immobile di 2 mila metri quadrati su due piani uguali destinato nel piano terra a produzione dei ritagli dei giornali (200 mq), di monitoraggio dei canali radio televisivi (150 mq), di progettazione di sistema, di centro servizi e sala fredda (400 mq con oltre 300 server in ambiente a temperatura controllata), Amministrazione e magazzino (250 mq). Un immobile al piano superiore adibito ad Auditoriun (400 mq) Uffici (200 mq), Centro Formazione e sperimentazione multimedialità (400 mq – in allestimento).

    – Il patrimonio documentale

    Sono presenti negli archivi della società Telpress Italia S.P.A. oltre 10 milioni di articoli di giornali e oltre 5 anni di notiziari radiotelevisivi di cui gli ultimi tre anni indicizzati full text sul parlato. Sono anche custoditi negli archivi della società e di proprietà dei rispettivi editori, oltre 5 anni di flussi delle agenzie di stampa che operano in Italia inclusi i flussi fotografici e sequenze video generate negli ultimi cinque anni.

    -Il patrimonio bibliografico

    Telpress ha contribuito alla nascita di molti libri scritti da giornalisti redattori di agenzie di stampa e capi uffici stampa. Recentemente ha contribuito alla realizzazione di un testo universitario nella parte riguardante i metodi di misura della comunicazione radio televisiva per valutarne l’equivalente pubblicitario.

    -I macchinari

    Sono parte del patrimonio storico della impresa i banchi di lavorazione dei componenti elettronici (schede, chassis e altre parti meccaniche) risalenti ai primi anni 80 e tuttora in uso nella produzione dei ritagli dei giornali, La ergonomicità dei banchi e la loro consistenza lignea ben rappresentano ancora oggi una base di lavoro ideale per la buona postura degli operatori al taglio.

    -I prodotti

    Nella produzione storica Telpress si vantano i primi terminali video a microprocessori Telpress Expert, i primi ternali T-Box per la raccolta fino a 4 linee di agenzia di stampa, cui si collegavano i personal computer di prima generazione, i primi sistemi TX92 di ricezione dei flussi di agenzie basati su personal computer del tipo “all in one”,  I server concentratori D-Com capaci di gestire fino a 64 linee di ingresso e 64 linee di uscita, in uso presso grandi uffici stampa, agenzie di stampa e, nei  giornali come front-end alla redazione e ai primi sistemi editoriali. I grandi tabelloni TELEGENIX per la affissione dei dati di borsa nelle hall delle banche; il sistema di display da vetrina dei dati di borsa Telpress Juliette.



  • PersoneOpen or Close


  • RealizzazioniOpen or Close