Molinari Italia S.p.A.

  • Le date

    Data di fondazione ed avvio delle attività:1945

     

  • Le altre date

    1959 primo opificio semi-industriale a Civitavecchia

    – 1964 secondo opificio a Civitavecchia

    – 1975 stabilimento ad alto livello di automazione a Colfelice (Frosinone)

  • Le sedi

    Via Aurelia Nord Km. 75,300 –  00053 Località Civitavecchia (Prov. RM)

    Sede Legale: Via Carlo Linneo, 8 –  00197  Roma

    Recapiti: Tel.: 0766-58301     URL sito aziendale: www.molinari.it

  • Le altre sedi

    Stabilimento Produttivo: Via Selva, 25 – 03030 Località Colfelice ( FR)

  • L'impresa approfondisce

    Alimentare. Produzione e distribuzione di liquori e distillati



  • Il profilo e l'identità

    L’azienda è stata fondata a Civitavecchia nel 1945 ed a quell’anno risale anche la nascita del marchio Sambuca Extra. Angelo Molinari, esperto liquorista, forte della propria esperienza e del suo intuito personale, nel retro di casa a Civitavecchia, riesce a creare un prodotto di altissima qualità, caratterizzato da un gusto deciso e inconfondibile. Il segreto del successo della Molinari fu l’esportazione in paesi stranieri che le garantì subito una fama internazionale.

    La Molinari entra nelle case degli italiani con Carosello, con i suoi slogan adatti alle famiglie: «Occhio all’ etichetta», «Bevi poco ma bene», «Molinari distrugge la sete». L’ immagine della Sambuca Extra si lega con successo ai testimonial dell’ epoca: da Walter Chiari a Paolo Stoppa, da Panatta a Verushka, da Sidney Rome a Trapattoni.

     



  • L'impresa si descriveOpen or Close

    Si comincia con la produzione di poche bottiglie (300 in tutto nel 1945), in un opificio di tipo artigianale. In breve tempo, l’apprezzamento del prodotto aumenta e la diffusione si estende a livello regionale, mentre Angelo Molinari con i figli Marcello e Mafalda si impongono come interlocutori soprattutto nel mondo della ristorazione. La tradizione di famiglia narra infatti che, in piena epoca “Dolce Vita”, Angelo Molinari suggerisse ai migliori barman di via Veneto a Roma di conquistare divi di Hollywood e paparazzi con un bicchiere di Sambuca servita con alcuni chicchi di caffè: nasce così la mitica “Sambuca con la mosca”. L’idea conquista immediatamente non solo personaggi del calibro di Anita Ekberg, Marcello Mastroianni o Walter Chiari, ma anche l’Italia intera, accrescendo di colpo la notorietà della Sambuca.

    Nel 1959, a seguito del grande successo ottenuto dal liquore, viene inaugurato a Civitavecchia il primo opificio semi-industriale, cui se ne affianca un secondo nel 1964. Ma l’ascesa dell’inconfondibile liquore all’anice è inarrestabile.L’Azienda si impone una gestione imprenditoriale, una rete commerciale sempre più estesa e qualificata, campagne pubblicitarie incisive ed efficaci, un’attenta attività di pubbliche relazioni, acquisendo sempre più ampie quote di mercato.

    Importanti sono state infatti anche le accattivanti strategie di comunicazione, i caroselli e gli slogan pubblicitari che hanno fatto conoscere la Molinari Extra ai consumatori di tutte le età. Le pubblicità Molinari hanno segnato la storia dell’advertising, realizzando azzeccatissimi claim che sono entrati ormai nell’immaginario collettivo coinvolgendo, fin dal 1966, famosi personaggi quali testimonial.

    Nel 1967 entra in azienda Antonio Molinari, ad affiancare i fratelli Marcello e Mafalda.

    Il successo si fa sempre più evidente con il passare del tempo, fino a raggiungere vendite per 3 milioni di bottiglie nel 1971.

    Nel 1974 viene inaugurata a Colfelice (Frosinone) la Molinari Sud S.p.A., un nuovo stabilimento ad alto livello di automazione, con una capacità produttiva di 60.000 bottiglie al giorno. Questo complesso industriale è progettato per rispondere ai costanti sviluppi del mercato italiano ed estero e rappresenta un gioiello tecnologico.

    Dal 1975, in seguito alla scomparsa di Angelo Molinari, i figli ne raccolgono l’eredità continuando ad imporre il marchio Sambuca extra in Italia e nel mondo.

    Negli anni ’80 Molinari guarda in particolar modo ai mercati esteri, dove la Molinari Extra viene accolta con favore e diviene in poco tempo uno tra i prodotti italiani più famosi nel mondo.

    Nel 2000 entrano in azienda Inge, Mario e Angelo, figli di Antonio, intanto le vendite superano i 6 milioni di bottiglie nel 2001 e i 7 milioni nel 2007, dati questi riferiti solo al mercato italiano.

    Grazie ai suoi ingredienti di qualità, le attente politiche di marketing e la comunicazione brillante, la Molinari Extra continua a conquistare l’Italia e il mondo, sotto la guida della famiglia Molinari, che oggi riunisce nel Consiglio di Amministrazione la seconda e la terza generazione degli “inventori” della Sambuca.

    Attualmente Molinari Extra è il liquore n.1 per bottiglie vendute in Italia, leader assoluto nella categoria sambuca, con vendite totali, in Italia e all’estero, di oltre 9.500.000 di bottiglie.

    Le caratteristiche peculiari dell’impresa:

    Molinari Extra si ottiene dalla distillazione a vapore dei semi di anice stellato, a cui viene successivamente aggiunto l’alcool, lo zucchero ed una miscela dei migliori aromi naturali. La qualità degli ingredienti, l’unicità della formula e tanta passione coltivata per anni sono il segreto del suo successo.

    L’aggiunta del termine “extra” si deve invece alla lungimiranza di Angelo Molinari, che nel 1970 fu autorizzato, con apposita sentenza pretoriale, all’uso della parola “extra” quale differenziale per il proprio liquore, giudicato eccellente perché prodotto con ingredienti di qualità particolarmente pregiata, superiori a quelli usualmente impiegati e con procedimenti particolarmente accurati.

    Molinari Extra inoltre è certificata IFS (International Food Standard – standard di sicurezza e qualità dei prodotti alimentari), viene prodotta con procedimenti particolarmente accurati, che soddisfano appieno i più alti standard qualitativi di processo e di prodotto, secondo le norme ISO 9000/2001.

    Con l’obiettivo di presentarsi al mercato con una gamma completa, Molinari nel tempo ha introdotto nel proprio assortimento nuovi prodotti caratterizzati da forte tradizione, unicità e distintività:

    – nel 1999 la Molinari Italia S.p.A. entra a far parte dell’azionariato della “Limoncello di Capri S.r.l.”, il limoncello più bevuto nei bar e ristoranti italiani, 100% naturale senza aggiunta di coloranti, conservanti e aromi

    – nel 2003, dalla tradizione del caffè “corretto” Molinari, nasce Molinari Caffè, il perfetto connubio tra il gusto inconfondibile dell’anice di Sambuca Molinari ed una selezionata miscela di caffè

    – nel 2004 inizia l’accordo di distribuzione con Distillerie MG del Gin MG, ottenuto con sistema London Dry

    – nel 2005 inizia a distribuire la Vodka Tovaritch, di proprietà Tovaritch & Spirits Int’l di Mosca, di qualità super premium, la migliore disponibile in Russia

    – nel 2006 si aggiunge alla gamma Molinari l’assenzio “Xenta Absenta”, il tradizionale assenzio detto anche “liquore maledetto”, ispirato all’antica ricetta di fine ‘800

    – nel 2012 la Molinari acquisisce il Marchio VOV, marchio storico, leader nella categoria dei liquori all’uovo, nato nel 1845 a Padova ed ancora oggi prodotto secondo la ricetta originale senza aggiunta di coloranti né conservanti, e la Distilleria Giacomo Ceschia, la più antica distilleria del Friuli fondata nel 1886

    – nel 2013 Molinari sigla l’accordo con la società Gambrinus per la distribuzione dell’Elisir Gambrinus, liquore unico al mondo che vanta oltre 165 anni di storia e prodotto ancora oggi secondo l’antica ricetta del 1847, molto apprezzato nel Lazio.

     Il patrimonio culturale posseduto:

     A Civitavecchia, nella sede del primo opificio, sono conservati gli alambicchi di Angelo Molinari, documenti dell’epoca, bottiglie ed etichette storiche.

     -Il patrimonio audiovisivo

    Raccolta di caroselli e storiche campagne pubblicitarie.

     -Il patrimonio iconografico e artistico

    Raccolta di foto storiche.

     -I prodotti storici

    Liquore Moli Ovo, Liquore Moli Dry.



  • Bibliografia e fontiOpen or Close

  • PersoneOpen or Close


  • RealizzazioniOpen or Close


  • DocumentiOpen or Close