Editalia spa Gruppo Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato

  • altri loghi
  • Le date

    L’Azienda nasce nel 1952.

  • Le altre date

    Nel 2005 avviene la fusione per incorporazione della Sipleda spa, Società del Gruppo Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato

  • Le sedi

    Viale Gottardo 146 – 00141 Roma

    Recapiti: 800 01 48 58 – http://www.editalia.it/it/home.do

  • L'ambito produttivo

    Editoria, Informazione e Audiovisivo

  • L'impresa approfondisce

    Edizione e commercio di prodotti editoriali, opere d’arte, medaglistica. Prodotti d’arte ed editoria di pregio su licenza Ferrari in esclusiva mondiale.



  • Il profilo e l'identità

    Editalia è un’azienda leader in Italia nel campo dei multipli d’arte, della medaglistica e dell’editoria di pregio. Le sue opere nascono dal sapiente incontro, tutto italiano, tra artisti, artigiani e istituzioni, grazie alla valorizzazione del patrimonio del “saper fare” di botteghe e laboratori tradizionali, alla diffusione presso collezionisti privati e imprese, alla collaborazione con la Zecca dello Stato e la Scuola dell’Arte della Medaglia.

    L’azienda di oggi ha raggiunto un alto livello d’eccellenza in quanto ha saputo valorizzare al massimo le esperienze della sua storia precedente. Editalia nasce infatti nel 1952 come casa editrice specializzata in libri d’arte, spesso in collaborazione con la Galleria Nazionale d’Arte Moderna per cui ha curato la pubblicazione dei cataloghi di mostre d’avanguardia, le prime in Italia di artisti come Burri, Capogrossi, Accardi. Ha anche una galleria d’arte in cui espone opere uniche e stampe dei maggiori artisti italiani del ’900. Pubblica per molti anni la rivista “Qui arte contemporanea”, che Editalia ha voluto celebrare in una mostra alla GNAM nel 2012, in occasione dei 60 anni di attività dell’azienda. La mostra ha decretato il successo del Progetto Arte, che oggi affianca al catalogo storico una serie di multipli e libri d’artista realizzati in diverse tecniche artigianali ad opera di artisti del calibro di Carla Accardi, Mimmo Paladino, Jannis Kounellis, Joe Tilson, Emilio Isgrò, Giosetta Fioroni.

    Nel 1991 Editalia entra a far parte del Gruppo Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato. Amplia quindi la sua attività (grazie anche all’acquisizione nel 2005 della società Sipleda), ad altri settori della produzione artistica, quali la grafica d’arte, la scultura e gli smalti. Soprattutto inaugura il fiorente filone della medaglistica e della riconiazione di monete, con il progetto Storia della Lira, recentemente arricchito dall’invenzione delle originalissime banconote coniate, ispirate ai modelli della Banca d’Italia.

    Nel 2007 è cominciata una speciale partnership con Ferrari, di cui Editalia è licenziataria esclusiva a livello mondiale per la creazione di opere artistiche ed editoria di pregio ispirate al marchio automobilistico.

    Nel 2015 Editalia ha aggiunto nel suo portfolio un’altra collaborazione istituzionale. Con la Soprintendenza del Castello Sforzesco di Milano ha realizzato, in scala ridotta e in tiratura limitata, la riproduzione della Pietà Rondanini di Michelangelo, scelta come icona del patrimonio artistico di Milano in occasione dell’Expo.



  • L'impresa si descriveOpen or Close

    L’azienda ha sede a Roma. Specializzata fin dal 1952 in libri di pregio a tiratura limitata dedicati all’arte e alla cultura italiana, punta a valorizzare e divulgare prodotti artistici di pregio attraverso la molteplicità dei linguaggi dell’arte, in collaborazione con la Scuola dell’Arte della Medaglia presso la Zecca dello Stato e con i migliori laboratori artigiani italiani, coinvolgendo importanti artisti contemporanei. Al mercato retail si affianca una divisione corporate che realizza progetti attraverso l’arte per importanti imprese ed istituzioni italiane.

    Importante attività svolta nel territorio della Regione

    Nel 2012, in occasione dei sessanta anni di attività, Editalia ha presentato alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna la mostra “QUI arte contemporanea”, un percorso speciale tra le opere della collezione museale per commemorare la rivista che Editalia ha pubblicato dal 1966 al 1977. In questa occasione ha inaugurato un nuovo progetto dedicato all’arte moltiplicata, donando alla GNAM i libri d’artista di Paladino e Scianna e i multipli di Accardi, Kounellis e Paladino, che oggi fanno parte della collezione permanente della Galleria. Il successo della mostra ha incoraggiato la produzione di altre opere d’arte che Editalia ha commissionato a Giosetta Fioroni e a Emilio Isgrò.

    Tra i prodotti di Editalia sono da evidenziare

    – Libri di pregio in tiratura limitata, stampati su carte pregiate, rilegati in pelle serigrafata spesso completati da copertine scultoree e corredati da targhe personalizzate.

    – Coniazioni di esemplari della Lira realizzate dalla Zecca dello Stato con i materiali creatori originali e in tiratura limitata. Coniazioni di banconote della Lira in collaborazione con la Banca d’Italia che ha fornito gli esemplari “numero zero” come modelli.

    – Strumenti da scrittura con fusto realizzato con la tecnica della microfusione.

    – Produzione medaglistica realizzata grazie alla collaborazione dei maestri incisori della Zecca dello Stato e i giovani artisti della Scuola dell’Arte della Medaglia.

    – Sculture realizzate con la tecnica della microfusione a cera persa di vetture Ferrari di cui Editalia è licenziataria a livello mondiale.

    – Produzione di opere artigianali che riproducono capolavori d’arte in dimensioni, materiali e tecniche diverse dagli originali.

    – Multipli d’Arte di grandi artisti contemporanei realizzati in varie tecniche e materiali nei migliori laboratori artistici d’Italia corredati da una pubblicazione monografica sull’artista e sulla realizzazione dell’opera stessa. Tutti i multipli sono certificati con un sistema a doppia certificazione, ogni certificato contiene un dispositivo olografico realizzato dall’Officina Carte Valori dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato.

    Il patrimonio culturale posseduto

    – Volumi di storia dell’arte, dell’artigianato, del folklore, del costume, di storia d’Italia e in particolare delle regioni, province, città e comuni.

    – Monografie e cataloghi di mostre dedicate ad artisti contemporanei (anni ’50-’70).

    – Rivista “Qui arte contemporanea” edita dal 1966 al 1977, con numero speciale dell’ottobre 2012 dedicato alla mostra monografica sulla rivista presso la Galleria nazionale di arte moderna a Roma.

    – Libri-strenna dedicati ai palazzi istituzionali, ministeriali e governativi.

    – Collane di volumi sulla storia della lira e della numismatica italiana.

    – Rivista “Sofà”, edita dal 2007.

    – Collezioni di coniazioni in oro in argento delle lire italiane dal Regno alla Repubblica realizzate dai conî originali presso la Zecca dello Stato e dai modelli delle banconote possedute dalla Banca d’Italia, corredate di testi documentari ed esplicativi.

    – Multipli d’arte e libri d’artista realizzati in varie tecniche e materiali (xilografia, incisione, collage, mosaico, vetro, ceramica).

     

     

     



  • I loghi storiciOpen or Close

    Il primo marchio di Editalia del 1952, anno di fondazione, è una caravella che naviga a vele spiegate: una imbarcazione piccola, fragile in apparenza, ma agile e capace di tenere bene il mare. Una immagine augurale visto che, essendo nata negli anni difficili del pieno dopoguerra, Editalia dovrà affrontare le sfide di un paese segnato da grandi difficoltà, ma teso a superare le ristrettezze che avevano contraddistinto la cultura italiana nella prima metà del Novecento.

    Questa immagine disegnata dall’artista senese Piero Sadun per Livio Bozzini, indicava l’intenzione del fondatore di contribuire alla nascita del paese dando vita a collane editoriali nuove, dedicate all’arte, in particolare quella contemporanea .

    Quando Editalia entra a far parte del Gruppo Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato negli anni Novanta, al simbolo della caravella, alleggerito nelle linee, viene associato un lettering corsivo che attesta l’appartenenza al Gruppo.



  • Bibliografia e fontiOpen or Close

    http://www.editalia.it/it/home.do



  • PersoneOpen or Close


  • DocumentiOpen or Close