Tecnolegno srl

  • Le date

    1903 – Nasce l’azienda e iniziano le attività.

     

  • Le altre date

    1950 – Si attua una ristrutturazione con ammodernamento dell’impianto di segheria

    1962 – Viene aperta una nuova sede a Rieti

    1969 – Viene aperta una nuova sede a Cittaducale (RI)

    1978 – L’azienda realizza importanti investimenti per un nuovo stabilimento a Cittaducale (RI)

    2013 – L’azienda realizza un importante investimento per la nuova linea di produzione di parquet

  • Le sedi

    Via Vallarsa, 13 – 00141 Roma

    Recapiti: +39 0746.606182 – http://www.tecnolegnorieti.it/

     

  • Le altre sedi

    Via Salaria, 18 – 02100 S. Rufina di Cittaducale (RI)

  • L'ambito produttivo

    Legno, Arredo e Nautica

  • L'impresa approfondisce

    Taglio e Piallatura del legno.

    In particolare:

    – produzione strutture per edilizia e a richiesta relativi montaggi

    – produzione di parquet



  • Il profilo e l'identità

    Tecnolegno srl è una azienda attiva nella produzione di strutture in legno per l’edilizia. Nata nel 1903 in provincia di Terni su iniziativa di Giacinto Giacobbi, l’impresa cresce e allarga progressivamente il proprio mercato: nel secondo dopoguerra e negli anni 1960 fornisce legnami per le grandi opere necessarie alla ricostruzione; negli anni 1970 l’azienda inizia a produrre imballaggi industriali e traverse.  Alla fine del decennio si trasferisce nell’attuale impianto di Cittaducale, dotandolo di tecnologie avanzate ed accingendosi anche ad avviare una linea di produzione di parquet. Oggi Tecnolegno è guidata da esponenti della quarta generazione della famiglia Giacobbi.



  • L'impresa si descriveOpen or Close

    Nel 1903 veniva costituita un’impresa per gestire le attività di segheria in Arrone (Terni) ad opera del fondatore Giacobbi Giacinto. Le attrezzature erano dell’epoca ma già di una certa importanza. Nei due periodi bellici la segheria e la collegata industria boschiva, contribuirono a soddisfare il bisogno di carbone e prodotti finiti (tra cui gli imballaggi per i proiettili).

    Dagli anni trenta il fondatore Giacinto fu coadiuvato dal figlio Carlo. Insieme riuscirono ad incrementare le produzioni occupando circa cento dipendenti tra segheria e industria boschiva.

    Negli anni cinquanta e sessanta, caratterizzati dalla ricostruzione post bellica, la segheria fu impegnata nella produzione di legnami (puntelli, travature, tavole, cale, cugni, gattelli, carriole in legno, etc) occorrenti per la costruzione di grandi opere: dighe, ponti e gallerie.

    Nel 1962 la segheria venne trasferita a Rieti sulla strada che porta al Terminillo (attuale zona residenziale) impiegando circa 15 dipendenti per la trasformazione del materiale legnoso ritraibile dal taglio dei boschi di proprietà dei Comuni del Monte Terminillo.

    Nel 1969 la segheria trovò l’attuale ubicazione nel Nucleo Industriale Rieti-Cittaducale ove, fino al 1985, ha impiegato circa 25/30 dipendenti e creato un importante indotto per industrie boschive a quel tempo molto numerose, imprese di autotrasporto trasporto e Ferrovie dello Stato.

    Carlo fu ben presto coadiuvato dai figli Oreste e Guido. Erano gli anni in cui l’azienda era impegnata nella produzione di imballaggi industriali, pallets e traverse ferroviarie. L’azienda si affacciò per la prima volta ai mercati esteri (Francia-Svizzera-Austria) per gli acquisti di materie prime costituite da tronchi di pioppo, faggio e rovere.

    Nel 1978 venne ristrutturato tutto l’impianto di segheria che fu dotato di tecnologie avanzate con un impegno finanziario di 1,5 miliardi di lire.

    L’azienda godeva fra i propri clienti di primarie aziende nazionali tra cui Gruppo Montedison e Ferrovie dello Stato.

    Si avvertì il bisogno di avere una presenza stabile nei luoghi di produzione delle materie prime per meglio assicurare i rifornimenti di legname. All’uopo fu costituita da Oreste e Guido una società di diritto francese con sede nel nord-est della Francia: “Bois & Bois”.

    Nel 1994 fu costituita una società di diritto polacco: “Technodrzewo Karpaty” per l’attività di segheria essendo venuta meno la possibilità di trasportare tronchi. Tale segheria è tutt’ora funzionante, dotata di moderne attrezzature e di know how per la produzione di parquet massello e prefinito. Sin dal 1994 ha impiegato ininterrottamente 30 dipendenti.

    Tale realtà, sebbene ubicata in Polonia, costituisce la linfa vitale per le attività che Tecnolegno attualmente svolge presso la sede di Cittaducale: strutture in legno per l’edilizia e pavimenti in legno. Per quest’ultima attività, è storia di questi giorni, è in corso una riconversione dell’azienda per la produzione dei parquet.

    Per tali prodotti Tecnolegno ha ottenuto la certificazione “Made in Italy 100%”.

     

    Tra le caratteristiche di Tecnolegno sono da evidenziare

    Plance in rovere per pavimento controbilanciate in essenza. Plance per pavimento realizzate in tre strati rovere



  • I loghi storiciOpen or Close

    >

    1940 Il marchio si compone di una parte grafica e di una parte testuale. La parte grafica è rappresentata da una grande “G” schematizzata che è l’inizio del cognome e del nome del fondatore Giacobbi Giacinto e contenente al suo interno la scritta: Industria Legnami Segheria

    1978 Il marchio si compone di una parte grafica e di una parte testuale. La parte grafica è composta da n. 5 cerchi concentrici inscritti in un quadrato. La serie di cerchi vuole rappresentare i cerchi di accrescimento di un tronco d’albero. Nell’ambito della serie di cerchi si nota la rappresentazione schematizzata di una “G” che vuole significare la lettera iniziale del cognome “Giacobbi” dal cognome del fondatore e via via di quello dei suoi discendenti e contenente la scritta: Pallets Traverse Legnami Segheria e Industria Boschiva

    1985 Il marchio si compone di una parte grafica e di una parte testuale. La parte grafica è composta da n. 5 cerchi concentrici inscritti in un quadrato. La serie di cerchi vuole rappresentare i cerchi di accrescimento di un tronco d’albero. Nell’ambito della serie di cerchi si nota la rappresentazione schematizzata di una “G” che vuole significare la lettera iniziale del cognome “Giacobbi” dal cognome del fondatore e via via di quello dei suoi discendenti e contenente la scritta: Strutture e sistemi per l’edilizia Legnami Pavimenti in legno Tetti eco-ventilati



  • Bibliografia e fontiOpen or Close

    http://www.tecnolegnorieti.it/



  • PersoneOpen or Close


  • RealizzazioniOpen or Close